Home Page

1° Trofeo 1999

2° Trofeo 2000

3° Trofeo 2001

4° Trofeo 2002

5° Trofeo 2003

6° Trofeo 2004

7° Trofeo 2005

8° Trofeo 2006

9° Trofeo 2007

10 ° Trofeo 2008

11 ° Trofeo 2009

12 ° Trofeo 2010

13 ° Trofeo 2011

4° Trofeo Città di Misilmeri

Campionato Regionale Individuale di Corsa Campetre Misilmeri 24 Febbraio 2002

Hanno scritto di noi          La Sicilia               Il Giornale di Sicilia              CorriSicilia

In occasione del Campionato regionale individuale di corsa campestre   Che si è svolto Domenica 24/febbraio 2002  a Misilmeri (PA) la Marathon Misilmeri ha intrapreso  un cammino di condivisione con un  difficile mondo, quello delle persone affette da Sclerosi Multipla,  e sostenere, in particolare,  l'impegno della Sezione di Palermo dell'Associazione Italiana  Sclerosi Multipla. La Marathon Misilmeri ha versato 1 EURO per ogni atleta che ha partecipato alla manifestazione. A fine gara i dirigenti della "MARATHON MISILMERI hanno consegnato al rappresentante dell'AISM un assegno di 550 EURO

La Classifica

L' AISM

L'Associazione Italiana Sclerosi Multipla nasce nel 1968 ad opera di alcuni volontari e persone con Sclerosi Multipla trovando sostegno nelle consorelle già nate in altri Paesi. Attualmente l'AISM è presieduta dalla Professoressa Rita Levi Montalcini in qualità di Presidente Onorario, e dal Professor Mario Alberto Battaglia, Presidente Nazionale.Oggi con le sue 91 Sezioni Provinciali affiancata da circa 50 gruppi operativi conta circa 500.000  tra soci e sostenitori, oltre 3.500 volontari, 400 O.d.C.,77 dipendenti, oltre 300 collaboratori professionisti operanti per la maggior parte in ambito sanitario. Attraverso questa struttura è stato possibile, sino ad oggi, la realizzazione e lo sviluppo continuo di attività che hanno consentito, attraverso la Fondazione, di finanziare la ricerca scientifica ed, attraverso le Sezioni Provinciali, i Centri Socio Sanitari, ed il Centro Vacanze di Lucignano, l'assistenza alle persone colpite da questa patologia. La Sezione Provinciale di Palermo, beneficiaria di questa iniziativa, opera sul territorio dal dicembre del 1995 e rapidamente è riuscita ad offrire gratuitamente, attraverso l'opera di volontari,  la collaborazione di obiettori di coscienza ed in coordinamento con la Sede Nazionale dell'Associazione, una serie di servizi  quali: i trasporti, le attività di socializzazione, la segreteria sociale, l'assistenza familiare, l'informazione legale e scientifica.

 

 

 

 

 

LA SCLEROSI MULTIPLA

 

Sono 50.000 in Italia le persone con sclerosi multipla e 1.800 i nuovi casi ogni anno. Ogni 4 ore si ammala un'altra persona. Non si conoscono ancora le cause della sclerosi multipla, malattia del sistema nervoso centrale che colpisce la mielina-la guaina protettiva delle fibre nervose formando cicatrici, le placche, che alterano o impediscono con il tempo la trasmissione degli impulsi nervosi. Chi ha la sclerosi multipla deve rallentare i propri ritmi di vita, nel tentativo di coordinare funzioni che diventano ingovernabili movimenti sono difficili o impossibili, la parola si blocca, la vista si offusca e spesso si sdoppia. Il suo decorso può variare a secondo dei casi e manifestarsi con attacchi ricorrenti e delimitati nel tempo, oppure con una lenta progressione. Colpisce soprattutto i giovani adulti, l'età di esordio  fra i  15 e i 50 anni, ma più spesso fra i 20 e i 30, con maggiore lncidenza fra le donne con un rapporto di 2 a l. Le ricerche condotte in questi anni portano a pensare che la sclerosi multipla sia dovuta all'azione di agenti ambientali esterni: probabitmente virus comuni, scatenanti la malattia in soggetti geneticamente predisposti.Sul fronte delle terapie, pur non esistendo una cura risolutiva, sono oggi disponibili nuovi farmaci che diminuiscono il numero degli attacchi e riescono a rallentare la progressione della malattia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

QUARTO TROFEO CITTA' DI MISILMERI

LA SICILIA  SPORT     

MISILMERI INCORONA SOFFIETTO E LA CORVAIA

MISILMERI 24 febbraio 2002

 

La quarta edizione del Trofeo «Città di Misilmeri» ha regalato agli appassionati
di atletica una mattinata all'insegna dello sport e della solidarietà. Gli organizzatori hanno infatti deciso di devolvere all' Aism (Associazione ltaliana Sclerosi Multipla) un EURO per ogni atleta che ha partecipato. La gara è stata inserita all'interno del campionato regionale individuale di corsa campestre e valida come terza prova del Gran Prix Sicilia  2002. Alla fine l'ambito trofeo è stato vinto da Giovanni Soffietto (Sport Amatori Partinico) , che ha percorso i 6 km di gara in 18'53". Alessandra Corvaia (Fiamme Rosse Palenno) è stata invece la donna più veloce ed ha ricoperto i 4.5 Km in 17'14". Alla manifestazione hanno partecipato 550 atleti che sono stati divisi in quattro batterie.  

 La manifestazione ha preso 11 via alle 9,45. Il percorso di gara era abbastanza veloce e si è  sviluppato su un circuito di 1.500m il tracciato è stato percorso tre
volte dalle donne e dagli "Over 60" mentre tutti i rimanenti hanno compiuto 4 giri.
L'evento è stato organizzato dall'associazione Marathon Misilmeri con in testa Enzo La Scala supportato dalla Fidal e patrocinato  dal Comune di Misilmeri, che per l"occasione ha messo a disposizione lo stadio comunale di, Piano Stoppa. Tra tanto entusiasmo c'è però una nota stonata. Alcuni cittadini si sono lamentati per la mancata affissione di manifesti o locandine che pubblicizzassero l'evento e per l'orario mattutino che non ha incoraggiato la partecipazione della cittadinanza.
Giuseppe Correnti, presidente della Marathon Misilmeri. si dichiara soddisfatto: «Insieme a Innocenzo e Antonino La Scala abbiamo dato vita a questa associazione, 4 anni fa, con l'idea di organizzare manifestazioni sportive di grande livello. Siamo soddisfatti per la buona riuscita dell'evento. .A fine gara abbiamo consegnato all' Aism un assegno di 550 euro» .Secondo Correnti l'incremento di corridori rispetto alla passata edizione è strettamente collegato all'ottimo stato di salute dell'atletica siciliana. L 'organizzazione della gara ha coinvoltoanche gli otto atleti Misilmeresi, che per un giorno intero hanno dovuto indossare le vesti di
organizzatori. L 'atleta misilmerese Piero Ippolito, 28 anni, ha espresso un giudizio positivo sull'organizzazione della gara: «il tracciato di gara era fantastico: niente buche o pietre». Ed infatti nessuno degli atleti ha subito incidenti di natura sportiva quali traumi o distorsioni. Al termine i primi tre di ogni categoria sono stati premiati con dei bassorilievi.

Indietro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GIORNALE DI SICILIA        

MISILMERI.C'era il pubblico delle grandi occasioni allo stadio comunale di Piano Stoppa, dove ieri si è svolto il "4° "Trofeo Città di Misilmeri", valido come terza prova del Gran Prix 2002 e campionato regionale individuale di cross.                                                              Più di seicento gli atleti in gara, provenienti da ogni parte della Sicilia. La manifestazione è stata organizzata dalla società "Marathon Misilmeri", nata nel '97, che ha versato un euro per ogni partecipante all'Associazione Italiana Sclerosi Multipla.
"Il nostro _ ha spiegato il presidente Giuseppe Correnti _ non vuole essere solo un contributo economico, ma un'occasione di conoscenza per un reciproco beneficio. Ci auguriamo che altre associazioni possano seguire il nostro esempio e dare una mano

a persone che non hanno le nostre stesse opportunità".                                                     Le gare sono iniziate alle 9,45. Con le categorie M 60 ed oltre, è partita anche la gara femminile. In tutto ottanta atleti che hanno compiuto tre giri di un percorso di 1.500 metri, quasi interamente pianeggiante, su un circuito perimetrale al campo sportivo. Alla seconda batteria, M 55 ed M 50, hanno partecipato in centodieci. La batteria più affollata è stata la terza, nella quale concorrevano gli M 45 e gli M 40.
Le emozioni, comunque, sono arrivate soprattutto dall'ultima batteria (centosessanta in gara), nella quale hanno gareggiato nomi di spicco dell'atletica regionale. Il più veloce è stato l'atleta della società "Sport Amatori Partinico" Giovanni Soffietto, che ha percorso i sei chilometri previsti in 18'53". Soffietto si è anche aggiudicato il trofeo. La donna più veloce è stata Alessandra Corvaia, delle "Fiamme Rosse Palermo". L'atleta locale Antonino La Scala si è piazzato in sedicesima posizione

  Indietro   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

              

CORRI SICILIA

 Dopo Aragona, sede del Campionato regionale di Società di Cross, è toccato a Misilmeri, per il Campionato Individuale. Anche qui un grande successo di partecipazione (più di cinquecento al via  che hanno messo a dura prova  l'ormai collaudato staff del Marathon Misilmeri, società organizzatrice, che ancora una  volta ha avuto come   sponsor ufficiale "La Trentina", teatro di   gara gli spazi esterni al  Campo di calcio di Piano Stoppa.   un velocissimo percorso, quasi interamente visibile dalle Tribune, che destava un vero colpo d'occhio. Quattro le batterie disputate e tutte molto affollate e agguerrite. Si sono ripetute a Misilmeri le stesse scene viste quindici giorni prima ad Aragona. Una miriade di amatori, provenienti da tutta la Sicilia, hanno invaso lo Stadio comunale per questo Campionato regionale. Quattro le batterie disputate e grande lavoro per giudici ed organizzatori per garantire il regolare svolgersi della manifestazione. Alla fine tutto  è andato per il meglio, tranne qualche piccolo intoppo in zona arrivo nelle fasi più concitate, per il resto tutto si è svolto nella maniera più regolare possibile. Prima batteria riservata agli over 60 e alle donne. (mai viste tante in gara, ben 70!) che si sono misurate su tre giri
del percorso che misurava 1500 metri. Splendida vittoria di Vittorio Giuliano, che ha saputo tenere a debita distanza Salvatore Porto e Salvatore Irrera.  Tra le donne ennesima affermazione  di Alessandra Corvaia, imprendibile, che ha preceduto Daniela Aliquò e Germana Ferreri. Nella seconda batteria grande prova di Giuseppe Ruggeri (cat.M50), che ha avuto la meglio su Pietro  Prestigiacomo, quasi un esordiente,e su Angelo Curtopelle.Mentre per la M55 la spuntava Vincenzo Napoli su Vincenzo Catalano e Antonino Provenzano. M40 e M45 in campo e battaglia dura nella terza batteria dove si è avuta la conferma di Michele Cinà (45) che, a quanto pare, sta gustando il sapore delle vittorie di una volta. Michele stravince su un testardo, il solito Domenico Grimaudo (40), e su Sergio Ingrassia (40). Questa è stata una batteria affollata di ben 175 concorrenti.
Nell'ultima batteria bella vittoria di Giovanni Soffietto, (anche Giovanni prende gusto a vincere sul forte Massimo Canzonieri e Vincenzo Lo Presti, tutti categoria TM, mentre in quella dei 35  prevale Piero Pinna su Matteo Giammona e Gaspare Ragusa. Per finire, una gran bella manifestazione, con tanta gente a fare il tifo per i propri beniamini, organizzata dal Marathon Misilmeri nelle  persone di Pino Correnti e dei cugini La Scala, che si sono impegnati, con tutto il loro staff,
per giorni e giorni, offrendo quanto di più positivo ci possa essere  agli amatori siciliani giunti qui con le loro famiglie. Molto apprezzata anche la premiazione con ricordini di ceramica dipinta a mano. 

Indietro