Home Page

L'Etna è stato il teatro di una splendida prova, la sesta, del circuito Ecotrail Sicilia, organizzata dal Gruppo Atletica Linguaglossa sotto l'egida della Sport Action. Per la prima volta si gareggiava sulla distanza dei 30 km (1.780 metri di dislivello +/-) e lo sforzo organizzativo messo in campo da Carmelo Santoro e compagni ha confermato le potenzialità dell'Etna Trail, prova destinata a diventare la più prestigiosa del circuito Ecotrail Sicilia. 194 gli atleti che alle 8,30 hanno preso il via da Piano Provenzana. Subito netto il vantaggio di Giuseppe Cuttaia, già solo al primo ristoro (km 7) e con oltre 4 minuti di vantaggio al km 16. Poi è stata una marcia trionfale, che gli ha permesso di controllare gli avversari mentre si godeva il paesaggio del vulcano attivo più alto d'Europa. Alle sue spalle arrivo a braccetto per Antonio Sgammeglia e Alberto Bonfiglio, staccati di oltre 12 minuti. Più movimentata e ricca di sorprese la gara femminile. La presenza al via di Fabiola Spinelli, vincitrice nel 2011 della 100km nel deserto della Namibia, poteva far pensare ad un assolo della marchigiana. Ed invece sono state le atlete siciliane a dettar legge e a imporre il loro passo. La catanese Tatiana Betta ha riscoperto il feeling con il trail e ha dominato la gara dall'inizio alla fine, tornando al successo che mancava dalla scorsa edizione. Alle sue spalle solita prova superlativa della coriacea Lara La Pera. Terza piazza, dopo un lungo stop, e, dunque, un lieto rientro, per la palermitana Alisia Calderone. Ritirata Fernanda Mirone, per un problema al piede destro, Graziella Bonanno , con il quinto posto sull'Etna, insidia da vicino la maglia verde da leader della classifica generale. Le due hanno gli stessi punti, ma Fernanda Mirone resta leader per un maggior numero di vittorie. Abdelkrim Boumalik, rimasto ai box per via del Ramadan, tiene comunque stretta la maglia verde del leader alla luce delle cinque vittorie ottenute nelle prime 5 prove. Giuseppe Cuttaia si consola con la nuova vittoria della Panormus Bike Team nella classifica a squadre. Successo anche per l'iniziativa di solidarietà "Adotta un Pousse Pousse", che con un'azione di microcredito assegnerà una serie di risciò alla popolazione malgascia. Con le donazioni raccolte saranno due i risciò comprati in questa tappa, uno si chiamerà "Favole Siciline" e l'altro "Etna Trail". Il fascino del percorso non può essere descritto, deve essere vissuto: panorami mozzafiato con lo sguardo che si posa sul mare e sulla cima del vulcano, natura incontaminata e tutti i luoghi simbolo della geografia etnea dai monti Sartorius, alla valle del bove (il mitico contenitore che accoglie al suo interno le spettacolari colate laviche che tanto affascinano i turisti), a monte Frumento, e ancora la pista di fondo Poiana, i rifugi monti Baracca, Conti, Ragabo. Sembra una passeggiata per turisti e invece è un percorso estremamente tecnico (vedi sito: http://www.etnatrail.it/ ), che tocca la colata lavica del 2002 fino ai punti di emissione dove si sono aperti i crateri eruttivi, e arriva fino a quota 2400 passando per un tratto lungo la strada battuta dai fuoristrada, che portano i turisti ai crateri sommitali. Segue il progressivo rientro verso l'arrivo lungo la pista Anfiteatro sino a Monte Conca. Rodati dall'esperienza del 2011 con un percorso di 18 km, gli organizzatori del Gruppo Atletica Linguaglossa si cimentano con i 30 km di quest'anno in preparazione della gara di 60 km programmata per l'anno prossimo che ha già attirato l'attenzione degli appassionati che da quest'anno hanno prenotato la loro partecipazione (molti provenienti dall'estero) per "tastare il terreno" in previsione dell'appuntamento 2013. Una festa tra sport e turismo che coinvolge anche il paese di Linguaglossa che accoglierà gli atleti, molti dei quali accompagnati dai familiari con i quali proseguiranno il soggiorno sul territorio, all'interno delle proprie strutture ricettive già precettate dagli organizzatori per garantire a tutti i partecipanti la disponibilità di camere nonostante la data ricada all'interno dell' alta stagione. Gli organizzatori tengono a sottolineare con orgoglio come tutta la comunità, a cui indirizzano i loro ringraziamenti, abbia sposato questo progetto sportivo con un alta partecipazione di sponsor che hanno voluto sostenere a vario titolo la manifestazione per garantirle il meritato successo. Ufficio stampa: Marco Tripisciano

                                 Album1            Album2            Album3             Album4                           Video1                       Video2

 

Pos.             Pett.            Atleta                                             Cat.        P.Cat.             Tempo

13                  167           MANISCALCO GIOACCHINO              MM40        3              4.19.42

17                  165           LA SCALA INNOCENZO                      MM45        3              4.28.43

22                  163           D'IPPOLITO GIOVANNI                      MM55        1              4.38.25

32                  166           LANDOLINA GIOVANNI                      MM45        9              4.46.44

38                  273           DI MARTINO GIOVANNI                     MM40        9              5.00.49

39                  733           TUZZOLINO ANTONINO                    MM35         7              5.01.50

41                  161           BONOMO FRANC. PAOLO                  MM40        10             5.04.55

53                  15             BONANNO ANGELITA                        TF             1              5.13.14

67                  732           MARTORANA ANTONINO                  MM40        15              5.24.37

 

          Società                                                         Punti

    1)  A.S.D. PANORMUS MTB                    797,4461 176

    2)  A.S.D. MARATHON MISILMERI         406,7552

    3) A.S.D.PALERMO H 13,30                    371,6103

 

CLASSIFICA INDIVIDUALE       CLASSIFICA SOCIETA'