Home Page

Si è corsa sabato 16 giugno, sulle pendici dell'Etna, la sesta edizione, della Supermaratona dell'Etna. 43 chilometri, da 0 a 3000 metri in...3 ore e 50 minuti, ma solo per un fenomeno della specialità come Lorenzo Trincheri.

All'ombra del vulcano siciliano, è stato infatti l'atleta esperto di ultramaratone e trail, ex Roata Chiusani al primo anno con il Team Salomon Carnifast, ad aggiudicarsi la vittoria finale in 3h50'38", davanti al campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, Running Club Futura, staccato di 8' e al forte maratoneta Emanuele Zenucchi, del Gruppo città di Genova, con 4h22'50".

La Supermaratona dell'Etna è una gara unica al mondo, in cui già dalla partenza si vede l'arrivo e lo si può vedere per tutta la durata della corsa. Partenza dalla spiaggia di Marina di Cottona, per poi arrampicarsi per 43 chilometri verso la cima del vulcano siciliano. Una prova dura, durissima, che solo atleti forti ed esperti possono affrontare. Dei 178 partenti, 109 hanno tagliato il traguardo, che è già un grandissimo successo.

Fra le donne la vittoria è andata a Lara La Pera della Polisportiva Nadir con 5h22'06"davanti a Maria Emanuela Di Stefano del Runner Team Mascalucia con 5h28'44" e Graziella Bonanno della Podistica Messina con 5h38'20".marcoceste

Una competizione affascinante, etichettata come l'unica gara al mondo in cui si vede sempre il traguardo e certamente una delle maratone con il maggior dislivello. Tutto questo grazie al nostro territorio che ha offerto lo scenario per questa "manifestazione – evento" e grazie agli atleti che vi hanno preso parte, tutti dal primo all'ultimo. La SuperMaratona dell'Etna, ha regalato tante emozioni che adesso possiamo rivivere grazie alla Photogallery per la quale ringraziamo Salvatore Torregrossa che ha seguito la gara dal primo fino all'ultimo metro.  Grande il nostro inossidabile, instancabile, indefesso, inesauribile,tenace, vigoroso ed energico Giovanni D'Ippolito che ha portato a termine l'impresa col tempo di: 5:54:26.Un'altra nota di merito è per il nostro portacolori Gioacchiono Maniscalco, che non ha portato a termine la gara, per problemi intestinali, ma è giunto oltre il 34Km in un ottimo tempo. Sicuramente conoscendolo non vorrà mancare il prossimo anno per entrare a far parte del ristretto club che annovera questa gara nel Guinness dei primati

Pos     Cognome e Nome                                  Pos. Categoria                   Tempo

26   D'Ippolito Giovanni Marathon Misilmeri            2°50M                          5:54:26

                                              Foto                       Classifica